PALLADIUM LECTURES

Fosbury

Gli elogi a Mussolini, le reazioni della Mussolini, la fuga di Corona, il ritorno di Balotelli, lo scandalo Mps, la sentenza della Cassazione sulla strage di Ustica […] sono tutti riflessi di un’unica biglia che corre, sempre più veloce, verso chissà quale percorso. L’attualità è, da sempre, fonte di grandi spunti. Però talvolta, specie dopo una sequenza simile, distogliere lo sguardo per cambiare prospettiva diventa quasi doveroso, oltre che salvifico.

In questo senso, merita grande attenzione la recente iniziativa teatrale di Alessandro Baricco, un autore assai discusso, che molti considerano “decisamente narciso” e “un po’ troppo lezioso”. Bene: io non sono certamente fra questi, anzi… Apprezzo molto i suoi libri, l’enfasi dei suoi interventi, ma, soprattutto, riconosco nei suoi lavori una diffusa presenza di virtuosismi, che tuttavia considero come una manifesta prova di superiorità.

Dal teatro Palladium di Roma, Baricco ha tenuto, di recente (17-18-19-20 gennaio), quattro lezioni tematiche intorno al Gusto, al Tempo, alla Giustizia ed alla Scrittura, che ritengo semplicemente imperdibili. Si tratta di riflessioni che, per certi aspetti, rimandano a quella conoscenza noetica di cui parlava Platone, ossia alle intuizioni dell’intelletto, concepite attraverso il pensiero e lo studio dell’esperienza. E, come Platone, Baricco si serve di immagini, di “miti” per facilitare la comprensione del concetto astratto. Questo spiega la sorprendente carrellata di aneddoti e personaggi (solo apparentemente in contrasto fra loro) presente nelle quattro serate del Palladium: «Se si vogliono capire i meccanismi della civiltà e il modo di stare al mondo degli umani, la cultura alta non offre materiali più significativi della cultura popolare. Dunque, se lo scopo è questo, Kate Moss può essere utile come la Callas, Proust o Tucidide».

Moss

Baricco sorprende il pubblico con metafore incantevoli e collegamenti insoliti che conducono, fatalmente, alla comprensione di una teoria, alla constatazione di un principio inedito, che apre nuovi scenari di riflessione e trova fondamento nella letteratura di tutti i tempi, da Omero a Garcia Marquez. Per chi non le avesse ancora gustate, le Palladium Lectures sono disponibili in streaming su Repubblica.it. Eccone, qui di seguito, due estratti.

Callas

— I LEZIONE SUL GUSTO – http://video.repubblica.it/dossier/baricco-palladium-lectures/baricco-kate-moss-da-ragazzina-impresentabile-a-icona/116568/114998

— II LEZIONE SULLA GIUSTIZIA – http://video.repubblica.it/dossier/baricco-palladium-lectures/baricco-gli-ateniesi-erano-antropologicamente-di-destra/116687?video

 

Annunci