SEVEN DAYS

Seven Days, scritto da Tachibana Benio e illustrato dal tratto gentile e aggraziato di Takarai Rihito, più che un manga è una piccola perla.

Shino Yuzuru, studente liceale al terzo anno, è un campione di tiro con l’arco sufficientemente bello (e apparentemente perfetto) perché numerose ragazze s’innamorino di lui, salvo poi lasciarlo ogni volta con la motivazione che “non sei la persona che credevo tu fossi”. Shino però non se ne fa un cruccio; sa di non avere un carattere propriamente facile e si è arreso all’idea che inevitabilmente, per quanto si sforzi di non deludere le aspettative della ragazza di turno, lei lo mollerà comunque.
Seryou Touji, affascinante e popolare studente del primo anno, anch’egli membro del club di tiro con l’arco, ha la peculiare abitudine di uscire con chiunque gli chieda un appuntamento all’inizio della settimana; le sue relazioni non  durano mai più di sette giorni perché, come Shino viene a sapere da alcuni compagni di classe, la domenica Seryou è solito dire alla partner : “Non sono riuscito ad innamorarmi di te, è meglio che ci lasciamo”.

Incuriosito da una simile storia, Shino – dando ascolto a chissà quale misterioso impulso – chiede a Seryou di uscire con lui, più per celia che per altro; i ragazzi non gli sono mai interessati e non è sua intenzione imbarcarsi in una relazione con il playboy della scuola. Eppure, con suo grande sgomento, l’altro accetta.
I giorni passano e i due scoprono di andare d’accordo, forse anche troppo. Shino rimane colpito dall’inaspettata docilità e dalla spensieratezza del compagno, che lo apprezza per ciò che è, caratterino compreso; Seryou, dal canto suo, sembra presagire sin dal secondo giorno che quella non sarà una settimana come tutte le altre.

Il finale è prevedibile ma non scontato. A complicare le cose, infatti, ci penseranno una bella e sfuggente ragazza omonima di Shino, una buona dose di incomprensioni e lo scorrere inesorabile del tempo; la domenica arriva troppo presto e al tempo stesso quando ormai sembra essere troppo tardi… O forse no.

Le scanlations del manga si trovano solo in inglese (chi non è pratico della lingua non si spaventi, il lessico è facilmente comprensibile); il sito più affidabile, almeno  a mio parere, è il seguente. http://www.mangahere.com/manga/seven_days/.
Buona lettura!

Annunci